Il grande libro del pane (2011)

Il grande libro del pane - Lorena Fiorini Newton ComptonAcqua, farina e lievito: il pane. Un alimento che affonda le radici in riti sacri e quotidiani, un patrimonio di gusti e saperi. Il grande libro del pane è un viaggio alla scoperta degli innumerevoli tipi di pane della tradizione italiana: dalla focaccia genovese alle friselle, dalla ciriola romana alla michetta milanese, dai grissini torinesi ai brezel del Trentino Alto Adige. E non solo: pani con la frutta, con la verdura e con i cereali; forme e ingredienti diversi, differenti modalità di lavorazione e cottura. Un libro per raccontare come preparare il pane, dai preliminari alla conservazione, ai diversi modi per panificare e lievitare, da quelli più anti- chi alle tecniche moderne e innovative. E poi un ricco indice di ricette che hanno nel pane l’ingrediente principale: antipasti, primi, secondi, contorni e dolci per ottenere menu ricercati a partire da un alimento semplice e prelibato. Un volume completo per ricondurre il pane agli onori che me- rita recuperando la dignità del lavoro artigianale, la creatvità e la fantasia che, unite all’esperienza, donano un prodotto indispensabile nella vita quotidiana.

Newton Compton Editori, 2011

Betty, sono Bruno (2011)

Betty, sono Bruno Lorena Fiorini

Betty sono Bruno, edito da Maria Pacini Fazzi Editore e pubblicato nella collana Scrivilatuastoria

di Lorena Fiorini raccontato da Bruno Fiorini

Un padre e una figlia uniti d’amore sgombro, che arricchisce, che nutre, che fa andare avanti. Conforta e aiuta a crescere. Si aprono scenari mai conosciuti, si svelano segreti che aprono la mente e le viscere. Danno un quadro della realtà che fa capire le scelte e i risvolti di una vita, di vite che hanno in comune anche vicende mai narrate.
Questo il lavoro realizzato da padre e figlia in un racconto che abbraccia quasi un secolo di storia. Storia che si dipana dal 1919, anno di nascita di Bruno Fiorini, fino a giungere ai nostri giorni, una storia che abbraccia il Novecento, racconta il Fascismo, la Seconda Guerra Mondiale, la Ricostruzione, gli Anni di piombo, i tempi attuali. Parla di un’Italia della quale poco si parla, un’Italia che rappresenta la parte sana del Paese, quella che ha combattuto, lavorato, risparmiato, ha dedicato la vita alla famiglia, a far crescere figli e nipoti sani e con sani principi.
Un lavoro che non fa sconti e non tace nulla…una memoria che ci giunge intatta attraverso settant’anni.. getta luce su una parte delle vicende dei nostri prigionieri presi in Africa settentrionale e detenuti prima in Sud Africa e poi in Inghilterra. Queste le parole del Colonnello Antonino Zarcone, responsabile dell’Ufficio Storico dell’Esercito Italiano.
Lorena Fiorini ha incontrato le Istituzioni, dall’Ufficio Segreto del Vaticano, alla Croce Rossa Nazionale e Internazionale, dai Sindaci di Pratovecchio e Stia, allo Stato Maggiore dell’Esercito, dal Corpo Forestale dello Stato all’Associazione Nazionale Reduci e Rimpatriati d’Africa, dalla Marina Militare alla Presidenza della Repubblica. Un tuffo nell’Italia che rappresenta il cuore dello Stato, che apre le porte, gli archivi, ti accoglie con il sorriso e ti aiuta e fare luce in una vicenda tutta da raccontare.

 

Maria Pacini Fazzi Editore, 2011 Acquistalo qui! Ibs.it

 

Betty, sono Bruno Lorena Fiorini

Betty, sono Bruno

Audiolibro
Canaletre – Verba Volant Audiobook, 2011

L’audiolibro è il racconto di Bruno Fiorini alla figlia, si sofferma sul Novecento, il Fascismo, la Seconda Guerra Mondiale, la prigionia, il ritorno in Patria. Parla di un’Italia della quale poco si parla, un’Italia che rappresenta la parte sana del Paese, quella che ha combattuto, lavorato, risparmiato, ha dedicato la vita alla famiglia, a far crescere figli e nipoti con sani principi.

Il peperoncino (2011)

Il peperoncino - Lorena Fiorini Newton Compton

Il peperoncino, 500 preziosi consigli su come, quando e per cosa usarlo.

Immergersi nel peperoncino ha voluto dire immergersi nella natura, una natura che fa bene alla salute, dona allegria, stuzzica appetito e palato, fa incuriosire, fa sperimentare piatti e ricette alla ricerca della dose ottimale. Mi ha portato in giro per il mondo, mi ha fatto conoscere un mondo, ha aggiunto un po’ di confusione nella mia ordinata cucina, mi ha regalato qualcosa da aggiustare, da dirimere, da appianare. In realtà i piatti si sono moltiplicati, i sapori hanno finito per aumentare a dismisura.
“Che confusione, sarà perché ti amo”… così recitava una canzone qualche anno fa. Proprio così: confusione e amore che diventano ordine e restano pur sempre amore. Non si può non amare il peperoncino, è vietato non conoscerlo, figurarsi non apprezzarlo. A piccole dosi, giorno per giorno, un amore da assaggiare obbedendo alla tradizione sì, ma con un pizzico di ribellione colorata di rosso, ma anche di verde, un invito a lasciarsi trascinare dalla fantasia per condurci all’interno di un viaggio dalle mille e più sfumature, dal verde al rosso, dal giallo pallido al rosso vivace, dal verde al mogano, dal nero al rosso, dal marrone al rossastro, e ancora dal giallo dorato al rosso scuro, da porpora a rosso, da verde a rosso brillante, dal verde al rosso acceso. E l’elenco potrebbe ingigantirsi a dismisura.
Piccante e gustoso, dal sapore secco e acidulo, che riporta alla frutta esotica dolcissima, al gusto dolce e terroso, per proseguire con il fruttato, limone, noci, liquirizia, ma può donarci anche un retrogusto al cioccolato, di uva passa, per proseguire nello speziato e oltre. Il nostro eroe può essere grinzoso, può avere mille increspature sulla pelle, la sua buccia può assomigliare alla buccia dell’arancia, ma può essere anche liscia e lucidissima.
Lungo o affusolato, rotondo, a forma di ciliegia o a forma di pomodoro…potrei continuare all’infinito, ma mi fermerei qui, non voglio togliere a nessuno il piacere di scovare, approfondire, sperimentare quel piccolo affascinante frutto venuto da lontano che sa regalarci ogni giorno un pizzico di novità, che passa nella nostra tavola e ci lascia il segno. Sta a noi decidere se il segno sarà lieve o se al contrario sarà più marcato. Con vitalità, con un pizzico di coraggio per inventare piatti sempre nuovi e davvero speciali o per ravvivare piatti antichi che potranno arricchirsi aggiungendo una spolverata di originalità e una ventata di freschezza colorata nella vostra tavola.

Newton Compton Editori, 2011 Acquistalo qui! Ibs.it

Vita in campagna – Terra di Toscana (2011)

Vita in campagna -Lorena FioriniIl libro, pubblicato da Maria Pacini Fazzi, è stato distribuito nelle Coop della Toscana nel periodo delle Feste e oggi è in distribuzione.

Primo nella classifica dei più venduti Scaffale Toscana, gennaio 2011

Come in una grande vecchia cucina in questo libro si raccontano storie, ricette, sapori di Toscana, mescolando memoria e tradizione, e facendo rivivere emozioni che si snodano attraverso i ricordi dell’autrice e della sua “vita di campagna”. Le ricette diventano così tappe di un inedito viaggio nel cuore della Toscana dove il passato continua a parlarci del sapore dei tempi che furono

Acquistalo qui! Ibs.it

 

Lorena Fiorini ritorna alla sua terra, alla sua Toscana con un libro che ha il sapore della famiglia, della  vecchia casa contadina, dove mettere insieme il pranzo con la cena era impresa delle donne del podere, della loro fantasia, dell’arte di arrangiarsi. Da loro dipendeva  il momento sacro del ritrovarsi intorno al grande tavolo della cucina dove venivano consumati pasti frugali, a volte appena sufficienti. Si viveva di quello che si coltivava nell’orto, al quale si aggiungeva la caccia, la pesca e quello che si allevava, polli, conigli, anatre, piccioni.

Un invito a ritrovare la genuinità dei prodotti di un tempo, la cultura di una terra che ci ha donato arte, storia, voglia di  radunarci sempre e dovunque in allegria davanti a piatti che sono l’emblema del vivere. Uno stimolo a nutrirci in modo sano, equilibrato e a contatto di una natura spettacolare.

Una sollecitazione a riappropriarci del passato, dei ricordi, a ritrovare la voce mai spenta di chi ci ha preceduto, a non disperderla, a fermare la memoria dei nostri genitori in un cammino senza interruzioni.

I racconti del venerdì – Il piacere di raccontare 2 (2011)

 

I racconti del corso di scrittura creativa diretto da Lorena Fiorini

 

I racconti del corso di scrittura creativa diretto da Lorena Fiorini, 2011

Lorena Fiorini, Il prima e il dopo
Artemisia Fiorentino, La sposa
Lucia Iacovacci, I tre numeri
Cesare Mantini, I pantaloni lunghi
Hilde Nobile, Tutto sotto controllo
Isabella Paolini, Uomini e motori
Maria Pia Tunno, Sensitive

Pubblicato da Scrivi la tua storia